Vai al contenuto
Home » Blog » Resi Amazon: Si Passa Da 30 a 14 Giorni Per Alcuni Prodotti

Resi Amazon: Si Passa Da 30 a 14 Giorni Per Alcuni Prodotti

Guarda che dal 25 marzo 2024 su Amazon avrai solo 14 giorni per fare il reso di alcuni prodotti elettronici e multimediali. La piattaforma di Jeff Bezos ha deciso di ridurre il periodo di recesso da 30 a 14 giorni per gli articoli venduti da terze parti, adeguandosi così al Codice del Consumo italiano. Attenzione però: la novità non riguarderà i prodotti Amazon ma solo quelli dei venditori esterni al marketplace (niente di confermato ufficiale). Inoltre è previsto un periodo di transizione di un mese in cui si potranno ancora fare resi entro 30 giorni. Ma dal 26 aprile 2024 il tempo a disposizione si ridurrà a sole due settimane.

Cambiano Le Regole Sui Resi Amazon: Cosa Succede

Meno Tempo Per I Resi

Dal 25 marzo 2024, Amazon Italia darà meno tempo ai clienti per effettuare i resi di alcuni articoli acquistati sulla piattaforma. La finestra per le restituzioni passerà da 30 a 14 giorni, in linea con le disposizioni del Codice del Consumo. La modifica riguarderà i prodotti venduti da rivenditori terzi, non quelli Amazon.

Periodo Di Transizione

Amazon ha previsto un periodo di transizione di un mese, dal 25 marzo al 25 aprile 2024, durante il quale si potranno ancora usufruire dei 30 giorni canonici per i resi. Dal 26 aprile, tuttavia, entreranno in vigore le nuove disposizioni.

Cosa Cambia Per I Clienti

In sostanza, i clienti Amazon dovranno prestare maggiore attenzione alle condizioni di reso degli articoli acquistati, poiché avranno meno tempo a disposizione per effettuare eventuali restituzioni. La modifica ha lo scopo di allineare le policy di Amazon alle normative italiane in materia di contratti online, ma rappresenta anche un modo per la società di Jeff Bezos di contenere i costi legati alla gestione dei resi.

Con questa modifica, Amazon si allinea alle disposizioni previste dal Codice del Consumo italiano in materia di acquisti online e contratti a distanza. L’obiettivo è garantire ai clienti il giusto equilibrio tra tempo per la prova dei prodotti e certezza per i venditori.

Resi Amazon

Seguici su Telegram per rimanere sempre aggiornato

Resi Amazon Più Brevi: Come Funziona Il Periodo Di Transizione

Come consumatore, dovrai prestare attenzione alle nuove tempistiche per i resi su Amazon. Dal 25 marzo 2024, per alcune categorie di prodotti avrai solo 14 giorni di tempo, anziché 30, per effettuare un reso dalla data di ricevimento dell’ordine.

Quali prodotti sono interessati dal cambiamento?

I nuovi termini per i resi si applicheranno solo ad alcune categorie di prodotti venduti da terze parti su Amazon e non riguarderanno gli articoli venduti direttamente da Amazon. Prima di effettuare un ordine, verifica nella pagina prodotto o nella sezione dedicata alle politiche di reso le tempistiche consentite per la categoria di quello specifico articolo.

Cosa devi fare?

Per assicurarti di poter effettuare un reso nei tempi consentiti, ti consigliamo di controllare le politiche di reso al momento dell’acquisto. Inoltre, non appena ricevi l’ordine, prova il prodotto per assicurarti che sia conforme alla tua scelta. Se non sei soddisfatto o il prodotto è difettoso, spediscilo indietro il prima possibile, preferibilmente entro 7-10 giorni dalla ricezione. Così facendo, avrai ancora una settimana di margine prima della scadenza dei 14 giorni.

Conclusioni resi Amazon

Amazon ridurrà il periodo di reso per alcuni prodotti da 30 a 14 giorni, allineandosi al Codice del Consumo italiano. Ricorda che questo cambiamento non riguarda tutti gli articoli, ma solo quelli venduti da terze parti, non da Amazon stessa almeno da quanto si vocifera. Usa con attenzione questa finestra di tempo ridotta per verificare che i prodotti acquistati siano quelli desiderati e funzionanti. Controlla bene le condizioni di reso prima di effettuare un ordine per evitare sorprese. Con un po’ di accortezza, potrai continuare ad acquistare con fiducia su Amazon anche dopo questa modifica alle politiche di restituzione.

Scopri altri articoli interessanti che potrebbero piacerti. Approfondisci gli argomenti che ti appassionano di più:

Hai trovato utile questo articolo? Perché non condividerlo sui social Facebook, Instagram o iscriverti al canale YouTube di infotelematico.com per avere altri contenuti interessanti.

Condividi questo post sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *